Contenuti della pagina

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 117

04/11/2019 - OggettoAREA SUPPORTO TECNICO – U.O. INFORMATION COMMUNICATION & TECHNOLOGY - FORNITURA COLLEGAMENTO INTERNET IN FIBRA A 200 MBIT/S FORNITO DA SOCIETÀ TIM S.P.A. VIA GAETANO NEGRI, 1 – 20123 MILANO – P.I. 00488410010 – CIG -  Z362A781A2.

L’anno duemiladiciannove, il giorno quattro del mese di Novembre (04.11.2019), nella sede Amministrativa del Centro Regionale S. Alessio - Margherita di Savoia per i Ciechi in Roma, Viale Carlo Tommaso Odescalchi, 38, il Direttore Generale, Avv. Antonio Organtini, nominato con Decreto del Presidente n. 5 del 19 Luglio 2018, ha adottato il seguente atto:

IL DIRETTORE GENERALE

Vista la Legge Regionale del Lazio n. 8 del 14 gennaio 1987 inerente interventi in favore delle persone non vedenti e la deliberazione della Giunta Regionale del Lazio n° 8915 del 23.12.1987 relative alla costituzione del Centro Regionale e contestuale approvazione dello Statuto dell’Ente;

Visto il D.Lgs. n. 207 del 04 maggio 2001 inerente il riordino del sistema delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza a norma dell'art. 10 della Legge n. 328 dell’08 novembre 2000;

Vista la Legge Regionale del Lazio n. 40 del 01 dicembre 2003 modificativa della Legge Regionale n. 8 del 14.01.1987;

Vista la D.G.R. n. 682 del 30 luglio 2004 con cui è stato deliberato il nuovo Statuto del Centro Regionale in ottemperanza a quanto previsto nella Legge Regionale n. 40/03;

Vista la Deliberazione Presidenziale n. 99 del 23 maggio 2008 con cui sono state adottate d’intesa con il Comitato di Programmazione e Sorveglianza le modifiche agli artt. 7 – 8 – 9 del vigente Statuto;

Vista la D.G.R. del Lazio n. 461 del 01 luglio 2008 con cui è stato deliberato il nuovo Statuto del Centro Regionale in ottemperanza a quanto previsto nella Legge Regionale n. 40/2003 e nel D.Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001;

Vista la D.G.R. Lazio n. 429 del 04 agosto 2015 avente per oggetto: “Vigilanza sull’attività delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza (II.PP.A.B.)”;

Vista la D.G.R. Lazio n. 419 del 18 luglio 2017 avente per oggetto: “Indirizzi per l’introduzione di un organo di revisione contabile negli statuti delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficienza (II.PP.A.B.) del Lazio” e modifica della deliberazione n. 429 del 04.08.2015 concernente “Vigilanza sull’attività delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficienza”;

Vista la Legge Regionale n. 2 del 22 febbraio 2019, riordino delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza IPAB e disciplina delle Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona ASP pubblicata sul BUR Lazio del 26 febbraio 2019 n. 17;

Vista la Legge Regionale n. 2 del 22 febbraio 2019, riordino delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza IPAB e disciplina delle Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona ASP pubblicata sul BUR Lazio del 26 febbraio 2019 n. 17;

Vista la Legge n. 94 del 06 luglio 2012 di conversione del D.L. 52/2012 - "Disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica" al cui art. 7 dispone che “(...) le altre amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1 del D.Lgs. 30 marzo 2001 n. 165 per gli acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario sono tenute a fare ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione ovvero ad altri mercati elettronici istituiti ai sensi del medesimo articolo 328”;

Vista la Legge n. 190 del 06 novembre 2012, recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”;

Visto il D.Lgs. n. 33 del 14 marzo 2013, riguardante l’obbligo di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni;

Visto il D.Lgs. n. 50 del 18 aprile 2016 – aggiornato al D.Lgs 19 aprile 2017 n. 56, “Codice dei Contratti Pubblici”;

Vista la Legge n. 55 del 14 giugno 2019 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 18 aprile 2019, n. 32, recante disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l'accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici”;

Considerato che i servizi digitali e informatici e gli applicativi gestionali che il personale del Centro Regionale utilizza per lo svolgimento delle attività di natura amministrativa, riabilitativa, socio-sanitaria, ricettiva, organizzazione di eventi e convegni e corsi di formazione vengono sempre più frequentemente erogati tramite servizi web, richiedendo quindi performance di connettività progressivamente sempre crescenti;

Tenuto conto che l’attuale fornitura, consistente in una connessione di 20 Mbit/s, appare ormai insufficiente a garantire performance adeguate a sostenere i processi informatici del Centro;

Considerato inoltre che l’imminente inaugurazione del nuovo Polo Formativo ubicato in Viale C.T. Odescalchi, 40 e l’avvio delle attività ivi previste richiederanno ulteriori risorse nei termini sopramenzionati;

Ravvisata pertanto la necessità di dotare il centro di connettività dati di 200 Mbit/s;

Vista l’offerta economica, Allegato “A”, parte integrante della presente determinazione, pervenuta al Centro Regionale dalla Telecom Italia Italia S.p.A., attuale gestore dei servizi di connettività del Centro Regionale, per la fornitura di un collegamento Internet in fibra a 200 Mbit/s che prevede un canone annuo di € 7.433,60 (IVA inclusa) cui va aggiunto il corrispettivo una tantum per attivazione dei servizi di € 292,80 (IVA inclusa);

Acquisito il parere favorevole del responsabile dell’Area Supporto Tecnico;

D E T E R M I N A

- di aderire alla proposta della società Telecom Italia S.p.A. della durata di tre anni per la fornitura di collegamento Internet in fibra a 200 Mbit/s Allegato “A” al presente atto che ne costituisce parte integrante, presso la Sede di Roma del Centro Regionale che prevede un canone annuo di € 7.433,60 (IVA inclusa) e un costo di attivazione di € 292,80 (IVA inclusa);

- di impegnare la somma pari ad € 7.726,40 (IVA inclusa) di cui € 292,80 (IVA inclusa) per l’attivazione dei servizi ed € 7.433,60 (IVA inclusa) per i canoni del servizio per il periodo gennaio-dicembre 2020 sul Cap. 8. “Acquisti beni servizi e forniture”, Art. 4 “Utenza telefonica e dati” del bilancio per l’Esercizio Finanziario 2020 la somma di € 7.433,60 (IVA inclusa) per i canoni del servizio per il periodo gennaio - dicembre 2021 sul corrispondente capitolo del futuro Esercizio Finanziario 2021 giusto impegno n. 1269 del 04.11.2019;

- di prevedere la somma di € 7.433,60 (IVA inclusa) per i canoni del servizio per il periodo gennaio-dicembre 2022 sul corrispondente capitolo del futuro Esercizio Finanziario 2022;

- di dare atto che il CIG è Z362A781A2;

- di pubblicare la presente determinazione sul sito Istituzionale dell’Ente;

Letto, confermato e sottoscritto.

IL RESPONSABILE AREA SUPPORTO TECNICO         Ing. Edmondo Maria Magli         

IL DIRETTORE GENERALE     Avv. Antonio Organtini

                                                       

Relata di Pubblicazione

Il sottoscritto Direttore Generale Avv. Antonio Organtini

attesta che la presente Determinazione n. 117 adottata il giorno 04.11.2019

è stata pubblicata, a norma di legge, sul sito Istituzionale del

Centro Regionale Martedì 05 Novembre 2019 e

che per la stessa non sono pervenuti reclami.

IL DIRETTORE GENERALE

Avv. Antonio Organtini


 

Allegati

Footer del sito