Contenuti della pagina

CONCORSO PUBBLICO

APPROVAZIONE GRADUATORIE DI MERITO, FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE FINALI E PROCLAMAZIONE DEI VINCITORI DEI BANDI DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA STABILIZZAZIONE AI SENSI DEL D.LGS 75/2017 ART. 20 CO.2, A TEMPO INDETERMINATO DI COMPLESSIVE 6 UNITA' IN POSIZIONE ECONOMICA D (RUOLI ASSISTENTE SOCIALE,LOGOPEDISTA,FISIOTERAPISTA,INFERMIERE, TERAPISTA OCCUPAZIONALE, EDUCATORE PROFESSIONALE) E COMPLESSIVE 2 UNITA' IN POSIZIONE ECONOMICA C (TIFLOINFORMATICO, ANIMATORE SOCIOCULTURALE) PUBBLICATO IN GURI 4° SERIE SPECIALE CONCORSI ED ESAMI N. 26 DEL 31.03.2020 PUBBLICATO IN GURI 4° SERIE SPECIALE CONCORSI ED ESAMI N. 26 DEL 31.03.2020

CENTRO REGIONALE S. ALESSIO – MARGHERITA DI SAVOIA PER I CIECHI

Viale Carlo Tommaso Odescalchi, 38 – 00147 Roma

AREA AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA'

U.O. Risorse Umane

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

N. 35 del 05/03/2020

OGGETTO: APPROVAZIONE GRADUATORIE DI MERITO, FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE FINALI E PROCLAMAZIONE DEI VINCITORI DEI BANDI DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA STABILIZZAZIONE AI SENSI DEL D.LGS 75/2017 ART. 20 CO.2, A TEMPO INDETERMINATO DI COMPLESSIVE 6 UNITA' IN POSIZIONE ECONOMICA D (RUOLI ASSISTENTE SOCIALE,LOGOPEDISTA,FISIOTERAPISTA,INFERMIERE, TERAPISTA OCCUPAZIONALE, EDUCATORE PROFESSIONALE) E COMPLESSIVE 2 UNITA' IN POSIZIONE ECONOMICA C (TIFLOINFORMATICO, ANIMATORE SOCIOCULTURALE)

In data 05/03/2020, nella sede Amministrativa del Centro Regionale S. Alessio - Margherita di Savoia per i  Ciechi in Roma, Viale Carlo Tommaso Odescalchi, 38, il Direttore Generale, Avv. Antonio Organtini, nominato con Decreto del Presidente n. 5 del 19 Luglio 2018, ha adottato il seguente atto:

IL DIRETTORE GENERALE

Vista la Legge Regionale del Lazio n. 8 del 14 gennaio 1987 inerente interventi in favore delle persone non vedenti e la determinazione della Giunta Regionale del Lazio n. 8915 del 23.12.1987 relative alla costituzione del Centro Regionale e contestuale approvazione dello Statuto dell’Ente; Visto il D. Lgs. n. 207 del 4 maggio 2001, inerente il riordino del sistema delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza a norma dell'art. 10 della legge 08.11.2000, n. 328;

Vista la Legge Regionale del Lazio n. 40 del 01 dicembre 2003 modificativa della Legge Regionale 14 gennaio 1987 n. 8;

Vista la D.G.R. n. 682 del 30 luglio 2004 con cui è stato deliberato il nuovo Statuto del Centro Regionale in ottemperanza a quanto previsto nella Legge Regionale n. 40/03;

Vista la Deliberazione Presidenziale n. 99 del 23 maggio 2008 con cui sono state adottate d’intesa con il Comitato di Programmazione e Sorveglianza le modifiche agli artt. 7 – 8 – 9 del vigente Statuto;

Vista la D.G.R. Lazio n. 461 del 01 luglio 2008 con cui è stato deliberato il nuovo Statuto del Centro Regionale in ottemperanza a quanto previsto nella Legge Regionale n. 40/2003 e nel D.Lgs. 30/03/01 n. 165;

Vista la Legge n. 190 del 06 novembre 2012, recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”;

Visto il D.Lgs. n. 33 del 14 marzo 2013, riguardante l’obbligo di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni;

Vista la D.G.R. Lazio n. 429 del 04 agosto 2015 avente per oggetto: “Vigilanza sull’attività delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza (II.PP.A.B.)”;

Vista la D.G.R. Lazio n. 419 del 18 luglio 2017 avente per oggetto: “Indirizzi per l’introduzione di un organo di revisione contabile negli statuti delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficienza (II.PP.A.B.) del Lazio” e modifica della deliberazione n. 429 del 04 agosto 2015 concernente “Vigilanza sull’attività delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficienza”;

Vista la Legge Regionale n. 2 del 22 febbraio 2019, riordino delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza IPAB e disciplina delle Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona ASP pubblicata sul BUR Lazio del 26 febbraio 2019 n. 17;

Visto il Decreto Presidenziale n. 28 dell’08 novembre 2019 avente ad oggetto "Centro Regionale S.Alessio-Margherita di Savoia per i Ciechi. Trasformazione in Azienda Pubblica di Servizi alla persona – Adempimenti di cui all’art.3 del regolamento regionale 09 agosto 2019 n. 17 avente ad oggetto: “Disciplina dei procedimenti di trasformazione delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza (IPAB) in Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona (ASP) ovvero in persone giuridiche di diritto privato senza scopo di lucro, nonché dei procedimenti di fusione e di estinzione delle IPAB”.

Visto il Decreto Legislativo 165 del 30 marzo 2001 “Norme che disciplinano il lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni”;

Visto il CCNL Comparto Funzioni Locali periodo 2016-2018 del 21 maggio 2018 ;

Visto il CCNL 2016/2018 Comparto Sanità del 21 maggio 2018;

Vista il D.Lgs. n. 266 del 18 agosto 2000 Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali e segnatamente l’art. 89, comma 5, del D. Lgs. 267/2000 che riconosce agli Enti Locali autonomia normativa e organizzativa nelle determinazioni della propria dotazione organica e nella gestione del personale, con i soli limiti derivanti dalle proprie capacità di bilancio;

Visto il D.Lgs del 20 marzo 2001 n. 165 – norme che disciplinano il lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni e segnatamente l’art. 2, comma 1, del D. Lgs. 165/2001 che demanda alla disciplina di fonte pubblicistica le materie attinenti alle linee fondamentali di organizzazione degli uffici, alla individuazione degli uffici di maggiore dimensione, ai modi di conferimento della titolarità dei medesimi uffici, alla determinazione delle dotazioni organiche complessive ed ai “regolamenti aziendali” o “interni” la disciplina dell’organizzazione e direzione dell’azienda – comune, costituiti da un complesso di regole predisposte unilateralmente dal datore di lavoro pubblico, espressione del potere privatistico;

Vista la Legge n. 245 del 15 luglio 2002 che ha introdotto profonde e sostanziali modifiche agli artt. 17 e ss. del D. Lgs. n. 165/01;

Vista la Legge n. 190 del 06 novembre 2012, recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e della illegalità nella pubblica amministrazione;

Visto il D. Lgs. n. 33 del 14 marzo 2013, recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

Visto il DPR n. 487 del 09 maggio 1994 recante “norme sull’accesso all’impiego nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione di pubblici impieghi”;

Visto il D.L. n. 5 del 09/02/2012 convertito con modificazioni dalla L. n. 35 del 04/04/2012;

Visto il provvedimento deliberativo n. 206 del 18.12.1999 e successiva integrazione di cui alla delibera del CdA n. 38 del 28.03.2001, il Consiglio di Amministrazione dell’Ente aveva adottato un nuovo modello organizzativo della struttura funzionale ed organica, integrando la previsione quantitativa e qualitativa già prevista dalla precedente deliberazione n. 50/1996, modello progressivamente realizzato nel successivo biennio 2000/2001;

Tenuto conto che il suddetto quadro organico è stato successivamente ulteriormente integrato con provvedimento commissariale n. 154 del 06.12.2002;

Vista la Deliberazione Commissariale n. 143 del 28 settembre 2004 recante ad oggetto “Personale dipendente – adozione nuovo modello organizzativo, relativa dotazione organica e regolamento di organizzazione dei dipartimenti e degli uffici”;

Visto il Decreto del Presidente del Centro Regionale n. 12 del 27 dicembre 2017 avente per oggetto “approvazione organigramma e manuale organizzativo” e considerato che lo stesso, a far data dalla sua pubblicazione avvenuta in data 23 dicembre 2017, non ha formato oggetto di impugnative o reclami;

Visto il D. Lgs. n. 75 del 25.05.2017 recante “Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi degli articoli 16, commi 1, lettera a), e 2, lettere b), c), d) ed e) e 17, comma 1, lettere a), c), e), f), g), h), l) m), n), o), q), r), s) e z), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche” ed in particolare l’art. 20 che detta la disciplina per il “Superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni”;

Vista la Circolare n. 3 del 23 novembre 2017 del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, in materia di “Indirizzi operativi in materia di valorizzazione dell’esperienza professionale del personale con contratto di lavoro flessibile e superamento del precariato”;

Visto il Decreto del Commissario ad acta n. U00135 dell’11 aprile 2014, con il quale è stata confermata l’autorizzazione all’esercizio e rilasciato l’accreditamento istituzionale definitivo per lo svolgimento di determinate attività sanitarie in favore del centro successivamente revocato con DCA n.553/2017 e conseguente riviviscenza del precedente accreditamento;

Visti i Decreti del Commissario ad acta nn.ri U00376 del 17 novembre 2016, recante ad oggetto “Accreditamento strutture sociosanitarie residenziali assistenziali e riabilitative. Integrazione DPCA 00090/2010. Contrattualizzazione del personale dedicato ai servizi alla persona nelle strutture sociosanitarie residenziali assistenziali e riabilitative” e U00422 del 05 ottobre 2017, recante ad oggetto “Accreditamento delle strutture sanitarie. Modifica ed integrazione del Decreto del Commissario ad Acta n. 00090/2010 e del

Decreto del Commissario ad Acta n. 376/2016. Contrattualizzazione del personale dedicato ai servizi alla persona”;

Visto il Decreto del Presidente del Centro Regionale n. 2 del 29 marzo 2018 avente ad oggetto l’approvazione dell’atto ricognitivo del personale elaborato ai sensi della Circolare n. 3 del 23 novembre 2017 del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione;

Visto l’Art. 9 comma 1 della Legge 13 del 28 dicembre 2018 (Legge di Stabilità regionale) il quale recita “A tutela della qualità delle prestazioni erogate e del corretto rapporto tra costo del lavoro e quantificazione delle tariffe, il personale sanitario dedicato ai servizi alla persona, necessario a soddisfare gli standard organizzativi, dovrà avere con la struttura un rapporto di lavoro di dipendenza regolato dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) sottoscritto dalle associazioni maggiormente rappresentative nel settore sanitario”;

Viste le Linee Guida per la definizione del Piano triennale del fabbisogno del Ministero della semplificazione e della Pubblica Amministrazione del 15 maggio 2018;

Visto l’art. 35, comma 5bis, del D.Lgs. 165/2001 così come modificato dalla L. 160/2019 art. 1, comma 149, il quale testualmente dispone “Le graduatorie dei concorsi per il reclutamento del personale presso le amministrazioni pubbliche rimangono vigenti per un termine di due anni dalla data di approvazione. Sono fatti salvi i periodi di vigenza inferiori previsti da leggi regionali. Il principio della parità di condizioni per l'accesso ai pubblici uffici è garantito, mediante specifiche disposizioni del bando, con riferimento al luogo di residenza dei concorrenti, quando tale requisito sia strumentale all'assolvimento di servizi altrimenti non attuabili o almeno non attuabili con identico risultato”;

Vista la L. 160 del 27 dicembre 2019 recante disposizioni in materia di “bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022”;

Considerato che il Centro, sulla scorta delle attività istituzionalmente svolte, ha provveduto alla ricognizione dell’organico attuale con il richiamato Decreto Presidenziale n. 2/2018, nonché ad individuare le figure professionali che si rende necessario assumere nel triennio 2018-2020, nonché alla verifica del budget assunzionale disponibile e del personale interessato dal procedimento di stabilizzazione;

Visto il Decreto del Presidente n. 9 del 17 aprile 2019 divenuto esecutivo in data 17 maggio 2019 ai sensi della DGR 429/2015 con il quale è stato approvato il Piano Triennale dei Fabbisogni del personale;

Considerato che con suddetto atto ricognitivo il Centro, sulla scorta delle attività istituzionalmente svolte, ha provveduto alla ricognizione dell’organico attuale, nonché ad individuare le figure professionali che si rende necessario assumere nel triennio 2018-2020, nonché alla verifica del budget assunzionale disponibile e del personale interessato dal procedimento di stabilizzazione;

Ritenuto, quindi, che il Centro ha proceduto a reperire il personale mancante attraverso la stabilizzazione del personale ad oggi in possesso dei requisiti di cui all’art. 20, comma secondo, del D.Lgs

75/2017, nei limiti del 50% delle risorse finanziarie disponibili nell’ambito delle facoltà assunzionali;

Tenuto conto che il residuo 50% delle risorse finanziarie disponibili nell’ambito delle facoltà assunzionali verrà assegnato mediante bando di concorso pubblico rivolto all’esterno, che l’ente si riserva di pubblicare all’esito delle procedure di stabilizzazione;

Considerato che tutte le procedure comparative selettive hanno accertato, secondo principi meritocratici, il possesso della professionalità, delle capacità, e delle attitudini richieste, assicurando, al tempo stesso, celerità ed economicità di espletamento, anche al fine di garantire il superamento del precariato e la valorizzazione delle professionalità interne;

Visto il Decreto Presidenziale n. 14 del 16.7.2019 ad Oggetto: “Centro Regionale S. Alessio Margherita Di Savoia Per i Ciechi – approvazione bando di concorso pubblico, per titoli ed esami,per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessive 6 unità, da collocare tra i ruoli di assistente sociale, logopedista, fisioterapista, infermiere, terapista occupazionale, educatore professionale, per un totale di 6 in posizione economica D. - del bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessive 2 unità, di cui 1 tifloinformatico, 1 animatore socio culturale, per un totale di 2 in posizione economica C. – del bando di concorso pubblico, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessivi 2 specialisti amministrativi in categoria economica D del ccnl del comparto funzioni locali; del bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessivi n. 1 istruttori amministrativi in categoria economica C del ccnl del comparto funzioni locali”;

Vista la Determinazione Dirigenziale n. 65 del 18/07/2019 - Oggetto: U.O. Risorse Umane – avvio procedure concorsuali ex bandi decreto presidenziale n. 14 del 16.07.2019;

Visti i bandi di Concorso pubblicati sulla GURI 4° Serie Speciale Concorsi ed Esami n. 64 del 13.08.2019;

Vista la Determinazione Dirigenziale n. 101 del 20/09/2019 - Oggetto: area amministrazione e contabilita’ – U.O. Risorse Umane - approvazione bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessive 6 unità, da collocare tra i ruoli di assistente sociale, logopedista, fisioterapista, infermiere, terapista occupazionale, educatore professionale, per un totale di 6 in posizione economica D. - del bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessive 2 unità, di cui 1 tifloinformatico, 1 animatore socio culturale, per un totale di 2 in posizione economica C. – del bando di concorso pubblico, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessivi 2 specialisti amministrativi in categoria economica D del ccnl del comparto funzioni locali; del bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessivi n. 1 istruttori amministrativi in categoria economica C del ccnl del comparto funzioni locali – nomina commissioni;

Vista la Determina di Impegno n. 137 del 23.12.2019 ad oggetto: nomina componenti aggiunti commissioni bandi di concorso pubblico decreto presidenziale n. 14 del 16.07.2019 e determinazioni dirigenziali n. 65 del 18.07.2019 e n. 101 del 20.09.2019;

Visto il Decreto n. 31 del 19.12.2019 avente ad oggetto “Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2020”;

Preso atto dei lavori della Commissione relativa al Concorso per il personale sanitario cat. D svolti in data 30.9.2019, 7.10.2019, 17.10.2019, 13.11.2019, 02.12.2019, 09.12.2019, 20.01.2020, 12.02.2020, 20.02.2020 di cui ai verbali dal n. 1 al n. 10 e relativi allegati, conservati agli atti d’Ufficio con conseguente graduatoria di merito, Allegato “A” alla presente determinazione e di cui costituisce parte integrante e sostanziale, redatta sulla base dei parametri indicati dai summenzionati Bandi di Concorso;

Preso atto dei lavori della Commissione relativa al Concorso per il personale sanitario cat. C svolti in data 30.9.2019, 7.10.2019, 17.10.2019, 13.11.2019, 02.12.2019, 09.12.2019, 20.01.2020, 12.02.2020, 20.02.2020 di cui ai verbali dal n. 1 al n. 9 e relativi allegati, conservati agli atti d’Ufficio con conseguente graduatoria di merito, Allegato “B” alla presente determinazione e di cui costituisce parte integrante e sostanziale, redatta sulla base dei parametri indicati dai summenzionati Bandi di Concorso;

Tenuto conto che nelle graduatorie di merito redatte dalla Commissione sono riportati i nominativi dei candidati che hanno superato le prove di concorso, la media dei voti ottenuti in ciascuna prova, i titoli e il punteggio finale (Allegati A e B alla presente determinazione e di cui costituiscono parte integrante e sostanziale );

Considerato che dalla graduatoria di merito non risultano essere presenti candidati idonei per le seguenti posizioni: infermieri 3 e fisioterapisti 1;

Tenuto conto che la U.O. Risorse Umane ha proceduto alla verifica formale della veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazione rese dai candidati in ordine ai titoli di studio di accesso, ai titoli di studio ulteriori ed all’anzianità di servizio ;

Considerato che la riserva dei posti per i lavoratori appartenenti alle categorie di cui all’art. 1 della Legge 68/99 risulta essere già rispettata, anche ai sensi dell’art. 3 co. 3;

Ritenuto di poter provvedere alla formazione della seguente graduatoria finale per la posizione economica D:

Candidato Ruolo Punteggio totale Esito
De Rosa Alessandra Logopedista 44,7 IDONEO
Caminiti Eleonora Terapista Occupazionale 41,7 IDONEO
Mazzola Francesca Logopedista 41 IDONEO
Severi Elia Terapista Occupazionale 40,3 IDONEO
Micolucci Serena Assistente Sociale 40 IDONEO
Epifani Daniele Educatore Professionale 37,7 IDONEO
Pechini Yuri Logopedista 37,3 IDONEO
Mione Laura Educatore Professionale 36 IDONEO
Ritenuto di poter provvedere alla formazione della seguente graduatoria finale per la posizione economica C:
Candidato Ruolo Punteggio totale Esito
Gabelli Maurizio Tifloinformatico 42,7 IDONEO
Armeni Marco Animatore Socio-Culturale 40,7 IDONEO
Ritenuto, quindi, di poter formare la seguente graduatoria specifica dei vincitori per la posizione economica D tenendo conto dei limiti numerici previsti nel bando di concorso e, in particolare, anche nel rispetto del limite massimo dei posti messi a concorso per ciascuna categoria/ruolo professionale:

Candidato Ruolo Punteggio totale Esito
De Rosa Alessandra Logopedista 44,7 VINCITORE
Caminiti Eleonora Terapista Occupazionale 41,7 VINCITORE
Mazzola Francesca Logopedista 41 VINCITORE
Severi Elia Terapista Occupazionale 40,3 VINCITORE
Micolucci Serena Assistente Sociale 40 VINCITORE
Epifani Daniele Educatore Professionale 37,7 VINCITORE
Ritenuto, quindi, di poter formare la seguente graduatoria specifica dei vincitori per la posizione economica C tenendo conto dei limiti numerici previsti nel bando di concorso e, in particolare, anche nel rispetto del limite massimo dei posti messi a concorso per ciascuna categoria/ruolo professionale:

Candidato Ruolo Punteggio totale Esito
Gabelli Maurizio Tifloinformatico 42,7 VINCITORE
Armeni Marco Animatore Socio-Culturale 40,7 VINCITORE
Acquisito il parere favorevole del Funzionario Responsabile U.O. Risorse Umane;

DETERMINA

1° - di recepire i lavori della Commissione del Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessive 6 unità, da collocare tra i ruoli di assistente sociale, logopedista, fisioterapista, infermiere, terapista occupazionale, educatore professionale, per un totale di 6 in posizione economica D di cui ai verbali dal n. 1 al n. 10, e relativi allegati, conservati agli atti d’Ufficio;

2° - di recepire i lavori della Commissione del Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D.Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessive 2 unità, di cui 1 tifloinformatico, 1 animatore socio culturale, per un totale di 2 in posizione economica C di cui ai verbali dal n. 1 al n. 9 e relativi allegati, conservati agli atti d’Ufficio;

3° - di approvare la graduatoria di merito dei candidati cat. D stilata dalla Commissione ed Allegato B al verbale n. 10 del 20.02.2020, Allegato “A” alla presente determinazione e di cui costituisce parte integrante e sostanziale;

4° - di approvare la graduatoria di merito dei candidati cat. C stilata dalla Commissione ed allegato B al verbale n. 9 del 20.02.2020, Allegato “B” alla presente determinazione e di cui costituisce parte integrante e sostanziale;

5° - di approvare la graduatoria finale per la cat. D stilata sulla base di quella di merito summenzionata e nello specifico:

CAT. D

Candidato

Ruolo

Punteggio totale

Esito

De Rosa Alessandra

Logopedista

44,7

IDONEO

Caminiti Eleonora

Terapista Occupazionale

41,7

IDONEO

Mazzola Francesca

Logopedista

41

IDONEO

Severi Elia

Terapista Occupazionale

40,3

IDONEO

Micolucci Serena

Assistente Sociale

40

IDONEO

Epifani Daniele

Educatore Professionale

37,7

IDONEO

Pechini Yuri

Logopedista

37,3

IDONEO

Mione Laura

Educatore Professionale

36

IDONEO

6° - di approvare la graduatoria finale per la cat. C stilata sulla base di quella di merito summenzionata e nello specifico:

CAT. C

Candidato

Ruolo

Punteggio totale

Esito

Gabelli Maurizio

Tifloinformatico

42,7

IDONEO

Armeni Marco

Animatore Socio-Culturale

40,7

IDONEO

7° - di approvare la graduatoria specifica dei vincitori per la cat. D tenendo conto dei limiti numerici previsti nel bando di concorso e, in particolare, anche nel rispetto del limite massimo dei posti messi a concorso per ciascuna categoria/ruolo professionale:

CAT. D

Candidato

Ruolo

Punteggio totale

Esito

De Rosa Alessandra

Logopedista

44,7

VINCITORE

Caminiti Eleonora

Terapista Occupazionale

41,7

VINCITORE

Mazzola Francesca

Logopedista

41

VINCITORE

Severi Elia

Terapista Occupazionale

40,3

VINCITORE

Micolucci Serena

Assistente Sociale

40

VINCITORE

Epifani Daniele

Educatore Professionale

37,7

VINCITORE

8° - di approvare la graduatoria specifica dei vincitori per la cat. C tenendo conto dei limiti numerici previsti nel bando di concorso e, in particolare, anche nel rispetto del limite massimo dei posti messi a concorso per ciascuna categoria/ruolo professionale:

CAT. C

Candidato

Ruolo

Punteggio totale

Esito

Gabelli Maurizio

Tifloinformatico

42,7

VINCITORE

Armeni Marco

Animatore Socio-Culturale

40,7

VINCITORE

9° - di dichiarare vincitori del concorso pubblico per titoli ed esami, per la stabilizzazione ai sensi del D. Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessive 6 unità, da collocare tra i ruoli di assistente sociale, logopedista, fisioterapista, infermiere, terapista occupazionale, educatore professionale, per un totale di 6 in posizione economica D i seguenti candidati nelle seguenti categorie professionali:

1) De Rosa Alessandra, Logopedista

2) Caminiti Eleonora, Terapista Occupazionale

3) Mazzola Francesca, Logopedista

4) Severi Elia, Terapista Occupazionale

5) Micolucci Serena, Assistente Sociale

6) Epifani Daniele, Educatore Professionale;

10° - di dichiarare vincitori del concorso pubblico per titoli ed esami,per la stabilizzazione ai sensi del D. Lgs. 75/2017 art. 20 comma 2, entro l’anno 2020, a tempo indeterminato, di complessive 2 unità, di cui 1 tifloinformatico, 1 animatore socio culturale, per un totale di 2 in posizione economica C i seguenti candidati nelle seguenti categorie professionali:

1) Gabelli Maurizio, Tifloinformatico

2) Armeni Marco, Animatore Socio-Culturale;

11° - di dare atto che la graduatoria finale e quella specifica dei vincitori, così come previsto dai bandi di Concorso, verranno pubblicate sul sito istituzionale nell’apposita sezione “Avvisi, bandi di gara e di concorso” e mediante apposito Avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (GURI) 4° Serie Speciale Concorsi ed Esami e manterranno la propria validità per tre anni, a decorrere dalla data di pubblicazione sulla GU ai sensi dell’art. 35, comma 5-ter del DLgs n. 165/2001;

12° - di stipulare con i vincitori un contratto individuale di lavoro a tempo pieno ed indeterminato applicando il CCNL Comparto Sanità attualmente in vigore, fatta salva la sussistenza di clausole ostative previste per legge;

13° - di pubblicare la presente determinazione sul sito Istituzionale dell’Ente; Letto, confermato e sottoscritto.

 

Footer del sito