Seguici su

ILLUMINAZIONI: IL BUIO CHE INSEGNA

Informazioni generali

Condividi sui social

È partita il 2 febbraio, e con grande successo, la seconda fase di “IlluminAzioni: il Buio che insegna”, il progetto di sensibilizzazione alla diversità rivolto ai ragazzi delle scuole elementari e superiori di Roma, finanziato dall’Opera Pia Asilo di Savoia.

La prima fase del progetto si è conclusa a metà novembre con l’allestimento di una sala buia nel Centro Regionale Sant’Alessio. La Black Box, come è stata subito soprannominata, è uno spazio in cui, grazie agli allestimenti, è ricreata la totale assenza di luce ed è il luogo e lo strumento che permette lo svolgimento delle attività educative e di sensibilizzazione rivolte ad adulti, giovani e bambini.

“IlluminAzioni”, infatti, porta le scuole al Sant’Alessio, per affrontare il tema della cecità e dello sviluppo dei sensi vicari insieme ai giovani, e lo fa in modo positivo e divertente, coinvolgendo grandi e piccini in un’esperienza affascinante.

Dopo aver rodato il percorso con gli adulti, che hanno partecipato ai workshop educativi di dicembre, il Centro ha aperto le sue porte alla 3D della scuola primaria D.R. Chiodi della Balduina: l’incontro è stato entusiasmante, tanto per i bambini quanto per le insegnanti che li accompagnavano.

Il gruppo, composto da 18 bambini di otto anni e da due maestre, ha trascorso la mattinata al Centro Sant’Alessio: dopo una prima introduzione fatta in teatro, i bambini sono stati condotti nella Black Box. Al timore iniziale per questa oscurità così profonda, si sono subito unite e sostituite la curiosità e l’emozione, e i bimbi si sono tuffati con grande entusiasmo nelle attività, pensate per risvegliare i quattro sensi vicari: udito, tatto, olfatto e gusto. Il risultato è stato quello sperato, un’esperienza che rimarrà sicuramente con loro negli anni: la riscoperta di quanto si può fare e conoscere con i sensi vicari e l’incontro con delle guide d’eccezione che nel buio sanno vedere quello che succede e che hanno camminato con i bambini lungo il loro percorso di esplorazione dei sensi.

All’uscita dalla Black Box, l’entusiasmo era tale che durante il debriefing ognuno, maestre incluse, ha partecipato al dialogo con grande gioia e apertura. Insomma, un vero successo che speriamo si ripeta giovedì 11, quando anche la 3a B dell’Istituto Chiodi verrà ospitata dal Sant’Alessio.

Un grazie particolare va quindi in special modo all’Opera Pia Asilo di Savoia il cui contributo ha reso possibile la realizzazione di questo progetto, e a tutti coloro che, a vario titolo, si sono impegnati affinché tutto andasse come sperato.

Info e prenotazioni: URP 06.51.30.18.222/259

Iscriviti alla newsletter e resta aggiornato

Articoli correlati

PROGETTO DI CONSULENZA TIFLODIDATTICA E METODOLOGIE DI RICERCA PER ALUNNI DISABILI VISIVI

PROGETTO “INTEGRAZIONE SOCIALE E SCOLASTICA DELLE PERSONE CON DISABILITÀ VISIVA”

ILLUMINAZIONI. Il buio che insegna.