Seguici su

SOSPENSIONE SERVIZI EDUCATIVI DOMICILIARI E TERRITORIALI

Informazioni generali

Condividi sui social

Riportiamo una comunicazione del Direttore Generale Antonio Organtini inviata a tutti gli interessati in data 22 maggio.

Carissimi,

il 30 maggio p.v. si concluderà il primo trimestre dei servizi domiciliari e territoriali finanziati dalla Regione Lazio ex Delibera n. 46 del 20 febbraio 2015. Con tale atto la Giunta Regionale rilevava la necessità di garantire anche per l’anno 2015 le attività di assistenza promosse dal Sant’Alessio e disponeva il finanziamento per il primo trimestre.

Le risorse messe a disposizione dalla Regione (€ 375.000,00), integrate con quelle proprie del Centro (pari a € 90.000,00) hanno consentito l’operatività limitatamente al trimestre che appunto sta per terminare.

Il Centro Regionale ha già presentato in data 27 aprile il progetto per la prosecuzione di tali servizi, centro estivo incluso, per il bimestre giugno/luglio che al momneto non ha ancora ricevuto il via libera da parte degli Organi regionali.

Pertanto, nostro malgrado, siamo cosgtretti a sospendere detti servizi.

Costante è la pressione esercitata dal Presidente Piva sugli organi regionali per ottenere risposte favorevoli al fine di evitare il grave disagio conseguente a tale sospensione; siamo fiduciosi pertanto che la Regione possa garantire nuovamente lo svolgimento delle nostre attività.

A tal riguardo informiamo che il Centro è comunque al lavoro per l’esecuzione del progetto presentato, laddove nuovamente finanziato.

Nel condividere con gli utenti, le famiglie e gli operatori dei servizi, la sofferenza per la precarietà della situazione, siamo pronti ad aggiornarvi in caso di positivi sviluppi.

Antonio Organtini

Direttore Generale

Iscriviti alla newsletter e resta aggiornato

Articoli correlati

PROGETTO DI CONSULENZA TIFLODIDATTICA E METODOLOGIE DI RICERCA PER ALUNNI DISABILI VISIVI

PROGETTO “INTEGRAZIONE SOCIALE E SCOLASTICA DELLE PERSONE CON DISABILITÀ VISIVA”

ILLUMINAZIONI. Il buio che insegna.